Carciofo Romanesco

Besostri Frutta > Prodotti > Verdura > Carciofo > Carciofo Romanesco

I carciofi romaneschi si trovano solo in primavera, da inizio marzo all’inizio di maggio. Sono riconoscibili per il grosso capolino tondeggiante, con il caratteristico “foro” all’apice.
Le foglie sono compatte, di colore verde con striature violacee e prive di spine. Si tratta di una tipologia di carciofo tipicamente italiana, che raggruppa le tradizionali cultivar Castellammare e Campagnano, oltre a diversi incroci.

 

Categorie: ,

In rosa i mesi di disponibilità

Il carciofo è un prezioso alleato del benessere perché contiene molti sali minerali (sodio, potassio, fosforo e calcio), vitamina C e K e il principio attivo della “cinarina” che facilita la diuresi e la secrezione biliare. Tra le varietà più conosciute e gustose c’è senz’altro il Carciofo Romanesco del Lazio, comunemente chiamato anche “Romano”, “Cimarolo” o “Mammola”.
Dal novembre 2002, ha ottenuto il riconoscimento dell’indicazione geografica protetta “Carciofo romanesco del Lazio IGP“, tutelata a livello europeo.

 

Stagioni

Inverno

Provenienza

Lazio